Bergamo, 9 novembre

A Monfalcone, domenica (ore 18) per l’ottava giornata, si rivede l’avversaria della passata stagione, con Samuel Sackey, stagione 2021-2022 lassù per poi trasferirsi a San Vendemiano e quindi sotto le Mura dall’estate, nelle vesti di grande ex di turno. L’incognita, fino a poche ore dall’inizio della sfida, resta il ricorso avverso le due giornate di squalifica a Ezio Gallizzi, in campo domenica scorsa nella quarta vittoria consecutiva della Bergamo Basket grazie alla sospensiva concessa per i fatti con la Virtus Murano del turno precedente.

Le certezze, in attesa delle decisioni della Corte di Giustizia del Comitato Veneto della FIP, foro competente per la Conference Nord-Est, sono due. Prima, l’impermeabile costanza della difesa giallonera, che forzando i tiratori avversari a conclusioni sporche o fuori equilibrio ha lasciato a 53 punti di media gli attacchi delle squadre sconfitte: San Bonifacio 52 segnandone 77; Montebelluna 65 – idem -; Murano 40 facendone 82 e Gardonese 55 arrivando a 68 col top stagionale – 25 – di Simoncelli, guardia tiratrice per gran parte del minutaggio, dopo averne presi rispettivamente 68 (a 62) e 83 (a 82) da Pordenone e a Montegrotto Terme dal Guerriero Petrarca. Seconda: il ritorno di fiamma, nella doppia e difficile trasferta a Trieste e Iseo, della vecchia conoscenza di fronte, specie in riva al Sebino segnando a raffica (99-97) in casa di quello che solo due turni prima pareva lo schiacciasassi del raggruppamento. Raddrizzata, dunque, la china pericolosa del poker di ko di fila (Montebelluna, Murano, Bluorobica e Gardonese) dopo aver vinto all’esordio con San Bonifacio.

La Falconstar, reduce dalla retrocessione dalla B Nazionale via play-in persi alla quinta contro la Virtus Padova, ha cambiato manico, da Matteo Praticò a Thomas Miani, tenendo però fermo il timone sul centro Massimo Rezzano, classe ’82, atipico e tiratore da ogni posizione che ha giocato tra altro a Chieti (’19/’20) insieme al capitano dei bergamaschi Alexander Simoncelli. Accanto e intorno all’ex Brescia, Veroli e Scafati (A2), il roster s’è ulteriormente rafforzato prendendo due “4” d’esperienza del calibro di Michele Antonutti (’86 da Udine, A2) e dello sloveno del ’93 Tim Skerbec, mezzo lungo tiratore proveniente da Portorose nella seconda serie ma già in serie C proprio nella cittadina dei cantieri navali targati Fincantieri.

Fermo ai 18 punti della prima partita il ’98 Sami Sanad, di ritorno dal college USA (Milligan Buffaloes) dopo le spole tra Oderzo e Mansuè, a metà ottobre è stato aggregato l’Under 19 di casa Tommaso Fonda, aggiuntosi così al coetaneo Tommaso Clapiz (2006), a sua volta backup di un reparto piccoli che conta sul play-guardia Giorgio Romanin (’03, da Pordenone), e sui “2” Riccardo Tossut(’96, da Corno di Rosazzo) e Nicolò Soncin (’01), confermato al pari del play (’05) Giulio Maiola. Altri innesti, l’ulteriore regista (’04) Giovanni Del Ben (da Sacile) e il duo da Cividale, i 2004 Brenno Barel (ala piccola) e Mattia Gattolini (post).

Per la rotazione di coach Gabriele Grazzini, 40 anni compiuti ieri, la prima stazione di un trittico destinato a proseguire mercoledì 15 novembre (20.30) all’Italcementi contro la Bluorobica e domenica 19 (ore 18) ospitando Iseo. A quel punto, per chiudere il girone d’andata, mancheranno solo lo Jadran da affrontare sempre a Bergamo (domenica 26, ore 18) e la trasferta opitergina la prima domenica di dicembre, il 3, alla stessa ora.

Domenica 12 novembre, ore 18

8a giornata Girone D Serie B Interregionale – Palestra Polifunzionale PalaPaliaga, via Baden Powell 2, Monfalcone (Gorizia)

Falconstar Basket Monfalcone Staranzano – Bergamo Basket 2014

Arbitri: Lorenzo Zanelli di Motta di Livenza (TV) e Matteo Rodi di Vicenza. Segnapunti: Valentina Siardi di Staranzano (GO). Cronometrista: Elena Zuliani di San Pier d’Isonzo (GO). 24 secondi: Giorgia Cosulich di Sagrado (GO).